INTERNATIONAL COUTURE @ALTAROMA GENNAIO 2020

Canale YouTube# “INTERNATIONAL COUTURE@ALTAROMA GENNAIO 2020”

Al via la quarta edizione di “International Couture”, il fashion Show organizzato in collaborazione con l’Istituto Italo-Libanese che ha presentato le collezioni di A’ BIDDIKKIA, BAROCQO JEWELRY, MARCELA DE CALA, MISSAKI COUTURE e NATASHA PAVLUCHENKO durante la settimana di Altaroma. In apertura di International Couture Fashion Show, il tributo alla città di Tursi-Matera e a Maria di Anglona, omaggiati dalla designer Polacca Natasha Pavluchenko con la collezione intitolata “Maria Anglona”, testimonianza di come la storia influenza la moda. Sulla passarella di ALTAROMA sfilano 15 creazioni ispirate alla “Pala dell’Altare Maggiore” risalente al 1700 e posta oggi di fianco della Vergine. Ospite alla sfilata una delegazione proveniente dalla Basilicata formata da stampa e personalità di spicco. A’biddikkia di Giovanna Mandarano presenta la collezione “La Rinascita della Moda”, un susseguirsi di 12 abiti dalle tinte decise che spaziano dal rosso al verde al viola ricordando l’arcobaleno con tagli sinuosi che risaltano la silhouette femminile con l’aggiunta di alcuni dettagli che ricordano lo stile Barocco. Una modella d’eccezione sarà la Testimonial del Brand A’biddikkia direttamente da Ballando con le Stelle la bella bionda Veera Kinnunem. Missaki Couture fa sognare le odalische con “Cyra”. Fonte d’ispirazione del designer libanese è La Grecia con la sua bellezza e i suoi colori. Sfilano 20 abiti da sera dai colori pastello, il nero sempre presente, immancabile per la cerimonia e in finale l’abito da sposa. I Gioielli celestiali della collezione di Baroqco “Stairways to Heaven” elevano l’anima della donna che li indossa. Dieci parure principesche sfilano insieme agli abiti neo-couture di Natasha Pavluchenko. La collezione “Stairways to Heaven” è stata creata ispirandosi all’idea di come essere più vicini a Dio. Realizzata in metalli pregiati placcati in oro 24 carati, con l’applicazione di SWAROVKSI ELEMENTS e di pietre semi preziose che provengono dall’Indonesia e dal Brasile. In gran finale la “Vieira” di Marcela de Cala, ispirata ai miti e alle storie della famosa Vieira di Santiago de Compostela. Si racconta che la Vieira fosse una metafora per aiutare le persone a trovare la giusta strada da seguire. Marcela de Cala presenta una collezione di 20 abiti da sposa spudoratamente femminili, ricca di sfumature, di ricami bianchi intrecciati e di stratificazione ingegnose. La forma della conchiglia dona volume agli abiti  ostentando una silhouette dai raffinati ornamenti di conchiglie e di perle. International Couture Fashion Show è ideato e organizzato dall’Istituto Culturale Italo Libanese, dal Consigliere Maria Christina Rigano. Regia di Alessandro Mazzini. 

Posted in Senza categoria.